Mangart

Mangart, Vršič, Trenta valley

Mangart

Mangart (2679M)

Il Mangart (scritto anche Mangrt, entrambe le forme sono grammaticalmente corrette) è una montagna molto frequentata durante l’estate. L’accesso alla vetta è notevolmente accorciato da una strada che si snoda a più di 2000 metri di altezza. Tra le più alte della Slovenia, la vetta presenta una croce in cima e una casella di registrazione sotto di essa. La cima è spaziosa e offre una splendida vista in tutte le direzioni. La vista più bella, tuttavia, è quella del vicino Jalovec, che si trova solo pochi metri più in basso. Anche le Alpi Giulie italiane sono ben visibili dal Mangart.

YouTube player
YouTube player
YouTube player

Informazioni sull’escursione o sul viaggio in auto fino a Mangart

È una montagna delle Alpi Giuliesituata al confine tra Italia e Slovenia. Con un’altitudine di 2.679 metri, è il terzo più alto in Slovenia, dopo il Triglav e Škrlatica. Fu scalato per la prima volta nel 1794 dal naturalista Franz von Hohenwart. Mangart è anche il nome della catena montuosa che si trova tra il Valle di Koritnica e la Valle del Mangartcon la cima più alta chiamata Veliki Mangart (Grande Monte Mangart).

La strada per Sella del Mangart (Mangartsko sedlo(2.072 metri) è la strada più alta della Slovenia. Il Mangart Pass Lodge si trova ai piedi occidentali del Mangart. Ci sono due laghi sotto la parete nord del Mangart.

Esclusione di responsabilità: Sebbene uno degli obiettivi principali dei nostri post sia quello di aumentare la sicurezza dei visitatori della montagna, gli autori dei contenuti di questo sito non possono assumersi la responsabilità di eventuali incidenti o danni che possono verificarsi agli utenti. Ogni descrizione o consiglio è soggettivo e le condizioni del terreno possono cambiare anche di ora in ora. L’utente decide da solo il tour e si assume da solo il rischio.

Mangart

Il Mangart, una maestosa vetta delle Alpi Giulie in Slovenia, è una delle montagne più iconiche e amate della regione. La sua aspra bellezza, i suoi sentieri impegnativi e le sue vedute panoramiche ne fanno una calamita per gli appassionati di outdoor e gli avventurieri di tutto il mondo. Ecco un’esplorazione dettagliata di Mangart:

Posizione e panoramica di Mangart:

Il Mangart, noto anche come Mangrt, si trova al confine tra Slovenia e Italia e sovrasta il Passo del Mangart a un’altezza di 2.679 metri sul livello del mare. È la terza vetta più alta della Slovenia e offre una vista imponente sulle Alpi Giulie circostanti, comprese le cime vicine dello Jalovec e del Razor.

Testa del sentiero:

L’escursione al Mangart inizia tipicamente dal Passo del Mangart, raggiungibile in auto da Bovec in Slovenia. Il passo funge da punto di partenza per diversi sentieri che conducono alla vetta, offrendo agli escursionisti una varietà di percorsi da scegliere in base al proprio livello di abilità e alle proprie preferenze.

Itinerari per Mangart:

Diversi sentieri conducono alla vetta del Mangart, ognuno dei quali offre sfide e ricompense uniche. Il percorso più popolare è la Mangart Road, una tortuosa strada di montagna che permette di accedere a un parcheggio vicino al passo. Da qui, gli escursionisti possono seguire un sentiero ben segnalato che sale gradualmente verso la vetta.

Per gli escursionisti e gli alpinisti più esperti, la sella del Mangart (Mangartsko sedlo) offre un percorso più impegnativo per raggiungere la vetta. Questo percorso prevede salite ripide, terreno roccioso e alcuni tratti esposti, che richiedono un livello superiore di forma fisica e di abilità alpinistica.

Bellezza paesaggistica:

L’escursione al Mangart offre una vista mozzafiato sui paesaggi alpini circostanti, tra cui valli verdeggianti, laghi cristallini e cime innevate. Lungo il sentiero, gli escursionisti possono ammirare panorami a perdita d’occhio che mostrano la bellezza naturale e la diversità delle Alpi Giulie.

Man mano che gli escursionisti salgono verso la vetta, sono ricompensati con viste sempre più ampie del terreno montuoso e delle drammatiche formazioni rocciose che definiscono il paesaggio. La giustapposizione di luci e ombre sui pendii rocciosi crea uno spettacolo dinamico e ipnotico che cattura l’immaginazione.

Viste dal vertice:

Raggiungere la cima del Mangart è un’esperienza davvero indimenticabile, che offre una vista impareggiabile sulle montagne e sulle valli circostanti. Dall’alto punto di osservazione, gli escursionisti possono ammirare la vasta distesa delle Alpi Giulie, ammirando la bellezza e la grandezza della natura selvaggia alpina.

Nelle giornate limpide è possibile vedere fino al Mare Adriatico a sud-ovest e alle Dolomiti in Italia a ovest. La cima del Mangart offre un ambiente perfetto per il riposo e la riflessione, consentendo agli escursionisti di assaporare lo splendore del mondo naturale e di apprezzare la bellezza impressionante delle montagne.

Considerazioni sulla sicurezza:

Sebbene l’escursione al Mangart sia gratificante, gli escursionisti devono essere preparati e prestare attenzione lungo il sentiero. Le condizioni meteorologiche in montagna possono essere imprevedibili e gli escursionisti devono vestirsi in modo appropriato, portare con sé acqua e spuntini in abbondanza e prepararsi ai cambiamenti di temperatura e di tempo.

Inoltre, gli escursionisti devono tenere conto del proprio livello di preparazione fisica ed evitare di correre rischi inutili nei tratti esposti del sentiero. È inoltre essenziale rispettare il fragile ambiente alpino e seguire i principi del Leave No Trace per ridurre al minimo l’impatto sull’ecosistema.

In conclusione, l’escursione al Mangart è un viaggio indimenticabile nella natura incontaminata delle Alpi Giulie, che offre agli escursionisti la possibilità di immergersi nella bellezza e nella grandezza delle montagne. Quando gli escursionisti si avventurano sul terreno alpino, intraprendono un’odissea trasformativa che celebra il fascino senza tempo della natura e lo spirito duraturo dell’esplorazione.

Mangart

DISCLAIMER

Esclusione di responsabilità: Sebbene l’Erjavčeva koča(rifugio Erjavčeva) e l’area circostante offrano paesaggi mozzafiato ed emozionanti opportunità all’aperto, è importante ricordare che gli ambienti montani invernali possono essere imprevedibili e potenzialmente pericolosi. I visitatori devono prestare attenzione, essere adeguatamente preparati con equipaggiamento e attrezzatura appropriati e tenersi informati sulle condizioni meteorologiche e sul rischio di valanghe. Le informazioni fornite in questa sede sono da intendersi solo come guida e ispirazione generale. L’Erjavčeva koča non si assume la responsabilità per la sicurezza delle persone che esplorano l’area sulla base delle raccomandazioni fornite. I visitatori devono usare il loro miglior giudizio e assumersi la responsabilità personale per la loro sicurezza durante le attività invernali nelle Alpi Giulie.

Sistemazione in un rifugio di montagna

Gite ed escursioni sulla mappa

Gite ed escursioni sulla mappa

Slovenia (en) Placeholder
Slovenia (en)

La vostra prossima destinazione in Slovenia?

Erjavceva mountain hut at Vrsic pass in summer

Il rifugio Erjavčeva è aperto tutto l'anno. Prenotate il vostro soggiorno e trascorrete un po' di tempo nel paradiso naturale del Parco nazionale del Triglav (UNESCO) vicino a Kranjska Gora sul passo di Vršič, nel cuore del Parco nazionale del Triglav.

Prenota il tuo soggiorno
Send this to a friend